Bookmark : https://it.mototouring.com/viaggi/iran-solo-andata/?id=16&entryId=85
Skip to : [Content] [Navigation]

vintage motorcycle tours


Torna indietro ai Nostri Viaggi

Iran: solo andata !!


Un itinerario di sola andata fino al sud dell’Iran con ritrovo e partenza da Ancona ed arrivo al porto di Bandar Abbas dove si caricheranno le moto in un container e i partecipanti faranno rientro in aereo. I paesi attraversati, partendo dall’Italia, saranno: Grecia, Turchia e Iran.
La Grecia sarà solo un paese di transito dando per scontato che tutti la conosciamo. In Turchia invece, paese molto vasto e forse altrettanto sconosciuto, è stato studiato un itinerario non solo di transito e che permetta di osservare gli aspetti di una Turchia diversa, soprattutto quella Sud Orientale. A questa parte del viaggio però non è stato dedicato neanche un giorno di sosta ma solo tappe brevi che concedono comunque il tempo di visitare. In Turchia il percorso si snoda toccando località interessanti ma meno conosciute come Safranbolu e Amasya con le loro vecchie case ottomane, la quieta Divrigi, la mediorientale Sanliurfa, Harran, Hasankeyf e il Monte Nemrut (non quello conosciuto, il vulcano spento ad Ovest del Lago Van). Insomma questa parte di itinerario è dedicata alla zona Sud Est della Turchia (o chi preferisce chiamarla Kurdistan Turco) ovvero una zona poco conosciuta a molti. Da li si punta a Est per superare il Lago Van, senza tralasciare un escursione in barca sul lago, ed entrare in Iran, meta principale de viaggio!
La permanenza in Iran è di ben 2 settimane, periodo di tempo abbondantemente sufficiente per esplorare parte di questo paese in maniera abbastanza approfondita. Di proposito non viene contemplata la visita di Teheran, la capitale, enorme città di 15 mln di abitanti la cui visita non merita lo stress per raggiungerla.
Le cene sono state tenute volutamente tutte libere, siamo un gruppo “piccolo” e possiamo scegliere di volta in volta un locale diverso dove cenare che non sia il solito hotel dove si pernotta, sarà un’occasione per uscire e scoprire l’aspetto notturno del luogo dove ci si ferma.
Nella prima metà del periodo di permanenza in Iran non sono stati contemplati giorni di sosta ma solo delle tappe “corte” che permettono di rallentare il ritmo mantenendoci comunque in movimento. Nella seconda metà invece, quando veramente si arriva al clou del viaggio, sono state previste ben 3 giornate di sosta nelle località più interessanti.

Itinerario

1 giorno, sabato: Imbarco ad Ancona e navigazione
Ritrovo di tutti i partecipanti presso la biglietteria del porto di Ancona, ritiro dei biglietti e imbarco dopo aver disbrigato le procedure doganali. Pranzo a bordo e partenza prevista per le 14:00. Cena e pernottamento a bordo

2 giorno, domenica: Igoumenitsa – Tekirdag - km 770
Sbarco e intera giornata di trasferimento sull’autostrada greca completata nel 2011, attenzione le aree di servizio per i carburanti sono all’esterno dell’autostrada. Non è prevista nessuna visita su questa giornata, le Meteore le abbiamo viste tutti e Salonicco ha poco da offrire, scopo della tappa è oltrepassare il confine con la Turchia e addentrarci il più possibile in essa. Pernottamento in hotel.

3 giorno, lunedì: Tekirdag – Safranbolu - km 550
Altra tappa di trasferimento, ma meno corta del giorno precedente, che ci permette di addentrarci in territorio turco in una zona dalla quale incominceranno le nostre visite con calma. Varcheremo il confine tra Europa ed Asia per arrivare in serata a Safranbolu splendido esempio di città Ottomana con le sue tipiche case in legno giunte intatte fino a noi. Pernottamento in hotel.

4 giorno, martedì: Safranbolu – Amasya - km 380
Una possibile deviazione sull’itinerario (circa 100 km) ci può portare ad una piacevole divagazione tra le strade polverose dell’Anatolia centrale, Hattusa. Imponente città murata e capitale dell’Impero Ittita oltre 3 millenni orsono. Diversamente ci recheremo direttamente ad Amasya, adagiata in una gola bagnata da un fiume, racchiusa e protetta in una stretta valle, una delle più belle località della Turchia. Pernottamento in hotel.

5 giorno, mercoledì: Amasya – Divrigi - km 400
Nel percorso di oggi, prima di Tokat, possibilità di sosta presso la Grotta di Ballica, la più bella aperta al pubblico di tutta la Turchia. Proseguimento fino a Divrigi. Situata nei boschi oltre un passo di quasi 2000 m, ospita uno straordinario complesso religioso tutelato dall’Unesco. Pernottamento in hotel.

6 giorno, giovedì: Divrigi – Sanliurfa -    km 410
Sono sempre strade montane con panorami mozzafiato il paesaggio di oggi. Arriviamo a Malatya attraverso strade secondarie e da li si deciderà se visitare (con un ulteriore deviazione di 150 km) il Parco Nazionale del Monte Nemrut. In questo caso l’arrivo a destinazione sarà con un traghetto che attraversa l’enorme bacino idrico creato dalla diga sull’Eufrate. Arrivo in serata a Sanliurfa, la meravigliosa città dei Profeti! Pernottamento in hotel.

7 giorno, venerdì: Sanliurfa – Batman - km 390
Tappa ricca di visite e scoperte lungo le poco trafficate strade del Kurdistan Turco. Visita prima ad Harran per ammirare le case ad alveare, poi nella pittoresca Mardin. Sosta ad Hasankeyf, luogo incantevole lambito dal fiume Tigri ma destinato ad essere sommerso dalle sue acque a causa di un’enorme diga in progetto. Speriamo di essere ancora in tempo! Raggiungeremo Batman in serata (mentre Spiderman è già con noi ! ), pernottamento in hotel.

8 giorno, sabato: Batman – Van - km 360
Ancora nel Kurdistan Turco per raggiungere il Monte Nemrut (da non confondere con quello più famoso), un vulcano spento alto 3.050 m sulla cui sommità si contano 5 laghi formati da altrettanti crateri! Raggiungeremo poi il Lago Van e le sue acque lattiginose per arrivare nella città che gli ha dato il nome. Pernottamento in hotel.

9 giorno, domenica: Van – Jolfa - km 410
Giornata di attraversamento del confine iraniano dalla frontiera di Bazargan. C’è la possibilità (ma va verificato) di attraversare il confine più a Sud, nel posto di frontiera di Kapikoy, in questo caso la tappa sarebbe di soli 250 km con maggior tempo a disposizione per visitare Khoy (che in Farsi significa sale) importante tappa al tempo della Via della Seta. Arrivo nella città di frontiera di Jolfa, posto sicuramente non affascinante ma luogo di partenza di una strada spettacolare. Pernottamento in hotel.

10 giorno, lunedì: Jolfa – Tabriz - km 370
Questa spettacolare strada che corre dentro la Valle di Aras costeggia il confine con l’Azerbaijan poi quello Armeno e poi ancora quello Azero. Sono posti destinati a rimanere indelebilmente impressi nella memoria, e solo in quella! Finché non ci allontaneremo dal confine (ovvero per i primi 200 km circa) è assolutamente VIETATO FOTOGRAFARE e tenere acceso qualsiasi APPARATO REGISTRATORE DI IMMAGINI. A buon intenditore poche parole! Sosta per visitare il Castello di Babak, la fortezza più spettacolare di tutto l’Iran. Arrivo in serata a Tabriz e pernottamento in hotel. (prevedere autonomia di carburante per i primi 300 km).

11 giorno, martedì: Tabriz – Urmia - km 150
Giornata molto light dedicata in principio ad una breve visita al Bazar di Tabriz (un labirinto di circa 3,5 km di passaggi coperti da volte in mattoni e più di 7.000 negozi), magari ne visitiamo solo i primi 500 m! Ci spostiamo sulle rive dell’affascinante Lago di Urmia e dei suoi paesaggi surreali. Pernottamento in hotel in riva al lago.

12 giorno: mercoledì: Urmia – Takab - km 340
Tappa molto semplice che ci permette, prima dell’arrivo a destinazione, di fare una deviazione sulla sinistra per visitare Takht-e Soleiman, centro spirituale del culto Zoroastriano. È il Tempio del Fuoco più grande del mondo con un minuscolo laghetto di acqua vulcanica al centro che ancora sgorga ininterrottamente da millenni. Pernottamento in hotel.

13 giorno, giovedì: Takab – Qom - km 550
Dopo Mashad, Qom è la seconda città santa dell’Iran, sede del clero integralista che governa il paese dal 1980, città dalla quale fu esiliato Khomeini, a tutt’oggi il centro più conservatore del paese… Non preoccupatevi, dormirete sonni tranquilli! In questa località, per le signore che fanno parte del gruppo, data la mestizia dell’atmosfera, è suggerito un burqa dai toni smorzati. Pernottamento in hotel.

14 giorno, venerdì: Qom – Isfahan - km 320
Una visita al magnifico santuario Hazrat-e Masumeh (solo da fuori, a meno che qualcuno non si sia convertito nel frattempo all’Islam) e poi via verso una città che da sola vale il viaggio! Lungo il percorso possibilità di sosta a Kashan per una visita alle tradizionali antiche case signorili costruite in mattoni di fango e argilla. O ancora al più suggestivo villaggio di Abyaneh (50 km andata e ritorno).Pernottamento in hotel.

15 giorno, sabato: Isfahan
Intera giornata dedicata alla visita alla città capolavoro dell’Iran odierno e gioiello dell’antica Persia. Imam Square, la Moschea del Jameh, i minareti oscillanti Manar Jomban, la Cattedrale di Vank e molto altro ancora, saranno solo un assaggio di tutto questo. Pernottamento in hotel.

16 giorno, domenica: Isfahan – Yazd - km 390
Un altra tappa che ci consente di spostarci con i tempi necessari a fermarci presso ogni cosa desta il nostro interesse, arrivo a destinazione in serata. Pernottamento presso il Caravanserraglio Zein-o-din, uno dei 999 caravanserragli costruiti per volontà dello Scià Abbas I per incrementare il commercio.

17 giorno, lunedì: Yazd
Incastonata tra 2 deserti Yazd vanta il centro storico più antico e tutt’ora abitato dell’Iran. Passeggeremmo tra il suo spettacolare dedalo di vie perdendoci nella storia. Intera giornata dedicata alla scoperta della città e dei suoi monumenti senza tralasciare l’affascinante complesso di Amir Chakhmaq. Pernottamento in hotel.

18 giorno, martedì: Yazd – Shiraz - km 480
Altro spostamento per recarci nella raffinata Shiraz, culla della cultura persiana. Lungo il percorso sosta a Abarqu per la visita al palazzo residenziale di epoca Qagiara e al cipresso di 4000 anni. Arrivo a Shiraz in serata, pernottamento in hotel.

19 giorno, mercoledì: Shiraz
Nella giornata di oggi visiteremo Persepoli, spettacolare sito archeologico connubio di grazia e potenza dell’Impero Achemenide e poi la città di Shiraz, culla della sapienza persiana, patria degli usignoli e della poesia, terra di rose e vino. Pernottamento in hotel

20 giorno, giovedì: Shiraz – Busheir - km 350
Arriveremo a destinazione prendendo l’itinerario Nord passando da Kazerun, sosta a Shapur per una visita all’impressionante Tang e Chogan. Arriveremo a Busheir, città dall’elegante architettura bandari, in tempo per godere di un tramonto nel Golfo Persico. Pernottamento in hotel.

21 giorno, venerdì: Busheir – Bandar Langeh - km 660
È la mancanza di strutture ricettive che ci costringe a spingerci così lontani in questa giornata. Tappa lunga ma non estrema lungo il tratto di costa più desolato del Golfo Persico, l’assenza di traffico e il paesaggio tranquillo renderanno piacevole questo trasferimento. Pernottamento in hotel.

22 giorno, sabato: Bandar Langeh – Bandar Abbas - km 220
Sono rimaste solo poche centinaia di km a separarci dalla destinazione finale del viaggio e li percorreremo in mattinata. Nel primo pomeriggio arrivo a Bandar Abbas e carico dei veicoli nel container. Cena di fine viaggio e pernottamento in hotel.

23 giorno, domenica: Rientro in Italia
Volo di rientro in Italia via Teheran o Dubai con arrivo in serata

Mappa

map

Date e Costi

Date di svolgimento: da sabato 14 aprile a domenica 6 maggio

Quota di partecipazione con un minimo di 10 partecipanti: Euro  3.550

La quota comprende:
Il passaggio nave in cabina doppia da Ancona a Igoumenitsa per i partecipanti
Tutti i pernottamenti con colazione
Accompagnatore italiano in moto
Guida in lingua Inglese per la permanenza in Iran con veicolo assistenza

La quota non comprende:
il carburante
Tutti i pasti
Tutte le bevande ad eccezione di quelle servite alla colazione
Mance
Biglietti di ingresso ai musei, parchi nazionali e siti archeologici
Permessi fotografici
Assicurazione da stipulare all’ingresso in Iran
Eventuali tasse d’ingresso in Iran

Quota supplemento camera singola: Euro 550


Altri costi:
Visto Iran Euro 80 ( da confermare)
Passaggio moto da Ancona a Igoumenitsa Euro 50
Trasporto Moto da Bandar Abbas all’Italia, con un minimo di 7 moto: Euro 600 a moto
Volo  Bandar Abbas – Italia Euro 700 ( indicativi da riconfermare al momento della prenotazione

Documenti necessari:
Carta Verde valida per la Turchia
Carnet de Passage en Douane
Patente Internazionale
Visto Iran (attenzione il passaporto non deve contenere nessun visto di qualsiasi paese ostile all’Iran e in particolar modo i visti USA e ISRAELE!!!)
Libretto di Circolazione
Certificato di Proprietà
4 foto tessera

Top

Newsletter Sign-up