Giappone in moto

Il Giappone e’ un paese unico al mondo che trasmette sensazioni che nessun’altra destinazione trasmette, in 40 anni di viaggi per il mondo nessun paese mi ha mai fatto sentire in un altro mondo come il Giappone, in moto,  e non e’ per la lingua perche’ di paesi con lingue e grafie diverse ne ho visitati e’ proprio il feeling e questa atmosfera sempre in silenzio, ovattata , mai rumorosa ne tantomeno caciarona alla quale noi siamo abituati, specialmente in Italia. Questo modo di vivere senza mai correre e rispettando tutte le regole nessuna esclusa dove il cartello di avviso dei lavori stradali e’ un omino che chiede scusa, un paese dove la guida in moto su una strada di campagna, senza traffico passa 30 km dietro ad un camion che viaggia a 50km/h perche’ c’e’ la riga continua ! 

A questo punto , vi chiederete, perche’ andare in Giappone, in moto ? Al primo viaggio fatto nel 2009 con il passare del tempo ci si rendeva conto di come si restava coinvolti da tutto, paesaggi, gente, strade per non parlare del cibo, il vero cibo giapponese a volte immangiabile per i sapori totalmente diversi dai nostri a volte piu’ simile a cio che conosciamo della cucina giapponese in europa ma sempre nuovo e intrigante.

Gli hotels sono un discorso a parte: si entra in camera e ci si chiede dove sia il materasso !  La camera e’ molto basic in genere con un piccolo armadio e un tappeto di bamboo, il tatami, sul quale, mentre si va a cena, viene appoggiato il materasso. Il bagno e’ un discorso a parte, sempre tutto elettrico, praticamente non si tocca niente e, inutile dirlo, tutto super pulito. Alcuni hotels che utilizziamo sono costruiti in zone termali con acqua che scorre all’interno dell’hotel, oppure sono all’interno di un tempio shintoista con i monaci che al mattino svolgono le loro funzioni. 

Insomma alla fine del viaggio del 2009 dopo aver perso almeno 2 kg in 2 settimane semplicemente per la mancanza di pasta e di pane, sostituiti dal riso, si ha voglia di tornare a casa ma si incomincia a pensare all’esperienza vissuta e lentamente si fa strada la voglia di tornare ed eccoci a riproporlo, con alcune varianti rispetto al viaggio gia’ fatto ma mantenendo gli stessi criteri per tutti i servizi. Inutile dire che le moto sono perfette e praticamente nuove, al massimo alla seconda stagione. Sono previste le guide in moto e in furgone per il trasporto dei bagagli

Un viaggio durante il quale, per noi che veniamo dall’Europa , si staccano completamente i collegamenti con la vita che viviamo tutti i giorni per immergersi in una dimensione completamente nuova, all’inizio strana, dopo ancora di piu’ !

Gli highlights del Giappone in moto: Hakone turnpike, Anest Iwata Sky Lounge, Ashinoko lake, Ashinoko Skyline, Mount Fuji, Tsumago village, Gero Hot Springs, Kyoto bamboo forest, Kyoto temples, Himeji Castle, Eiheiji Temple Complex, Shirakawago, Daiou Wasabi farm, Kusatsu Hot Springs, Twing Ring Motegi Circuit and Honda Collection Hall, Tokyo.

Immagini del viaggio del 2009 

Itinerario

 

Itinerario definitivo ( programma in via di preparazione)

Giorno 1   Arrivo a Tokyo, tempo a disposizione, briefing del viaggio e cena di benvenuto.

Giorno 2      Da Tokyo a Hakone

Giorno 3      Da Hakone alle sorgenti termali di Gero

Giorno 4      Dalle sorgenti termali di Gero a Kyoto

Giorno 5      Kyoto – Giorno di riposo

Giorno 6      Da Kyoto a Himeji

Giorno 7      Da Himeji a Tsuruga

Giorno 8      Da Tsuruga alle sorgenti termali di Hirayu

Giorno 9      Dalle sorgenti termali di Hirayu alle sorgenti termali di Kusatsu

Giorno 10    Giorno di riposo di Kusatsu

Giorno 11     Da Kusatsu a Twin Ring di Motegi e Nikko

Giorno 12    Da Nikko a Tokyo, cena d’addio

Giorno 13    Volo di rientro in Italia

Mappa

Date e Costi

Date di svolgimento : da domenica 4  a sabato 17 agosto 2024

(le date sono di incontro e ripartenza da Tokyo, se provvedete al Vs. volo fatelo di conseguenza)

Quota di partecipazione a persona con un minimo di 8 partecipanti: Euro 5.500

Comprendente :

Guida multilingua in moto
Furgone assistenza con autista per bagagli e varie
Sistemazione in hotel per 12 notti
12 colazioni/10 cene (nei giorni di riposo la cena e’ libera)
Mappa
Roadbook
l’assicurazione Ami Assistance

Quota noleggio moto: Euro 1000
Compreso il bauletto, per quei modelli di moto che lo consentono
Km illimitato
tutti i costi di strade, autostrade e parcheggi
Modelli disponibili: Honda NC750X, Suzuki VStrom650, Honda 400X, Honda CB400SF, Yamaha Tracer 900, Suzuki VStrom800DE, Honda X-ADV, Yamaha TMAX 560

Quota volo: da Euro 1.200 indicativa e da riconfermare al momento della effettiva prenotazione

Modulo di Prenotazione