Capitali europee, Repubbliche baltiche e San Pietroburgo

Pronti a ripartire ?
Quest’anno l’Africa e il Sud America purtroppo sono ancora off limits, se non da un punto di vista tecnico da quello della insicurezza che ancora c’e’ nel viaggiare e dalla paura che ancora molti hanno a mettersi in viaggio.
Per agosto vi proponiamo un’Europa poco conosciuta che partendo dal Friuli ci porta verso la Slovenia, l’Ungheria, la Slovacchia e la Polonia per arrivare a San Pietroburgo e tornare lungo le repubbliche baltiche di Estonia, Lettonia e Lituania che forse non molti hanno ancora visto con il vantaggio che, all’arrivo a Riga, per coloro che lo volessero c’e’ la possibilita’ di spedire la moto da Riga e prendere un aereo per tornare a casa, naturalmente chi preferisce puo’ tornare in Italia in moto, dopo tutto sono solo altri 2400 km !!!!

Km totali senza il rientro in Italia 4700 circa

Itinerario

Giorno 1 – Domenica 2 agosto
Partenza da Milano per una prima tappa che ci porta in una valle poco consciuta in Friuli, la valle di Sauris per l’incontro del gruppo per coloro che non partissero da Milano e volessero raggiungerci a Sauris. Spettacolare cena con prodotti tipici friulani e pernottamento .

Giorno 2 – Lunedi 3 – Sauris – Castello Lueghi ( Slovenia) – km 250
Da Sauris attraversiamo parte delle Slovenia per raggiungere il castello di Predjama, Castel Lueghi costruito nel XIII secolo in una posizione particolare all’imboccatura di una grotta, Cena e pernottamento.

Giorno 3 – Martedi 4 – Predjama – Budapest (Ungheria) – km 530
Bellissima giornata che ci fa attraversare la Slovenia per entrare in Ungheria e raggiungere il lago Balaton e Budapest per la visita prevista il giorno successivo.

Giorno 4 – Mercoledi’ 5 – Visita a Budapest
In mattinata visita organizzata in bus con guida, pomeriggio libero, ritrovo in serata per il pernottamento. Cena non compresa.

Giorno 5 – Giovedi’ 6 – Budapest – Cracovia (Polonia) – km 490
Oggi si attraversa la Slovacchia per entrare in Polonia e raggiungere il campo di sterminio di Birkenau per la visita, proseguimento per Cracovia per la visita che effettueremo domani.

Giorno 6 – Venerdi 7 – Visita a Cracovia e Cracovia – Varsavia – km 300
In mattinata visita libera a Cracovia, nel pomeriggio trasferimento a Varsavia per la visita di domani.

Giorno 7 – Venerdi’ 8 – Visita a Varsavia
In mattinata visita organizzata in bus con guida, pomeriggio libero, ritrovo in serata per il pernottamento. Cena non compresa.
La lunga e turbolenta storia della città si riflette nella sua architettura, che va dalle chiese gotiche e dai palazzi neoclassici fino ai blocchi di epoca sovietica e ai grattacieli moderni. Il centro storico è stato restaurato dopo i pesanti danni subiti durante la seconda guerra mondiale. Nel cuore della città si trova la piazza del mercato, con edifici in tinte pastello e caffè con i tavolini all’aperto. Al centro, la statua della Sirenetta di Varsavia è considerata il simbolo della città.

Giorno 8 – sabato 9 – Varsavia – Vilnius (Lituania) – km 480

Giorno 9 – Domenica 10 – Visita a Vilnius.
In mattinata visita organizzata in bus con guida, pomeriggio libero, ritrovo in serata per il pernottamento. Cena non compresa.
Vilnius è nota per la sua architettura barocca, vista soprattutto nel suo centro storico medievale, ma gli edifici che fiancheggiano le strade parzialmente acciottolate di questo quartiere riflettono stili ed epoche diverse, dalla neoclassica Cattedrale di Vilnius alla chiesa gotica di Sant’Anna. La Porta dell’alba del XVI secolo, contenente un santuario con un’icona sacra della Vergine Maria, un tempo custodiva un ingresso alla città originale

Giorno 10/11 – Lunedi/Martedi 11/12 – Vilnius – San Pietroburgo (Russia) – km 730
Due giorni di trasferimento per raggiungere San Pietroburgo, il pernottamento a meta’ verra’ organizzato nei pressi delle frontiera con la Russia.

Giorno 12/13 – Mercoledi’/Giovedi’ 13/14 – Giornate di visita a San Pietroburgo, in parte organizzate in parte libere, i dettagli prima della partenza. Cene non comprese.
Descrivere San Pietroburgo richiede un’enciclopedia, solo alcune parole per qualche indicazione.
San Pietroburgo è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione, con circa 5 milioni di abitanti, nonché il porto più importante del Paese. È inoltre una città federale e la si può considerare la metropoli più a nord del mondo. Fondata dallo zar Pietro il Grande nel 1600 sul delta della Neva, dove il fiume sfocia nella baia omonima, parte del golfo di Finlandia, fu a lungo capitale dell’Impero russo, ed è considerata attualmente come la capitale culturale russa. Fu capitale e per volere dello zar Nicola Secondo nel 1914 fu rinominata Pietrogrado e dal 26 gennaio 1924 (5 giorni dopo la morte di Lenin) al 6 settembre 1991 fu denominata Leningrado.

Giorno 15 – Giovedi’ 16 – San Pietroburgo – Tallin ( Estonia) – km 370

Giorno 16 – Venerdi’ 17 – Visita a Tallin, mezza giornata di visita guidata e mezza di visita libera. Cena non compresa
Tallinn è la capitale dell’Estonia nonché suo porto principale; è situata nella costa settentrionale del Paese, affacciata sul mar Baltico, in linea d’aria è divisa da 80 chilometri di mar Baltico da Helsinki, quest’ultima situata più a nord, inoltre Tallinn è la città più popolosa e maggiore centro economico e commerciale del paese estone. Capitale europea della cultura per l’anno 2011, assieme alla città finlandese di Turku, la Città Vecchia medioevale, antico porto anseatico, è divenuta patrimonio dell’umanità dell’UNESCO nel 1997.

Giorno 17 – Sabato 18 – Tallin – Riga (Lettonia) – km 300
Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 18 – Domenica 19 – Visita a Riga.
Mezza giornata di visita guidata e mezza di visita libera.
Cena non compresa
Riga, la capitale della Lettonia, è situata sul Mar Baltico alla foce del fiume Daugava. È considerato un centro culturale ed è sede di numerosi musei e sale da concerto. La città è anche conosciuta per i suoi edifici in legno, l’architettura in stile liberty e il centro storico medievale. Il centro storico pedonale ospita numerosi negozi e ristoranti e ospita la vivace Piazza Livu, con bar e discoteche

Giorno 19 – Lunedi’ 20 – Riga – Carico delle moto e volo di rientro in Italia.

Per coloro che avessero tempo e volessero continuare il viaggio tornando in Italia in moto senza accompagnatore ecco un possibile itinerario per un rientro in Italia via terra.
Su richiesta Mototouring si puo’ occupare di prenotare gli hotels.

Riga – Danzica ( Polonia) – km 590
Danzica – Berlino (Germania) – km 500
Berlino – Dreda – Praga – km 350
Praga – salisburgo – km 350
Salisburgo – Milano – km 600
Km totali: 2.400 ca.
Tempo consigliato con visite: 7/8 gg

Mappa

Date e Costi

Date di svolgimento: da domenica 2 a lunedi’ 20 agosto 2020
Quota di partecipazione a persona con un minimo di 12 partecipanti: Euro 2.850

Comprendente:
Tutti i pernottamenti in camera doppia on hotel 3/4* con colazione
10 cene senza bevande
Visite guidate come da programma
Accompagnatore italiano in moto
assicurazione viaggio

Quota supplemento camera singola: Euro 800

Quota trasporto moto: Riga – Milano – Euro 500 a moto da confermare a breve

Prenotazione e Informazioni

Tel. +39 02 2720 1556
Fax. +39 02 2720 1140

Ore di Servizio
Lunedi a Venerdì: 09:00 - 18:00
Sabato: 09:00 - 13:00
Sabato pomeriggio e Domenica chiusa.

Ritiro e consegna solo su prenotazione.

Modulo di Prenotazione